Giovanni Salvia

E SE NON FOSSERO GIOCHI DI POTERE?

Si apre la crisi del secondo Governo Conte. La apre Italia Viva che aveva sollevato grandi perplessità sul programma del Recovery Fund e sulle raffazzonate brutture buttate giù chissà da quale manina sulla lista della spesa del più grande investimento economico che avverrà nel nostro Paese. Siamo davvero certi che sia soltanto un gioco di […]Leggi di più...

LA TIRANNIA SPROVVEDUTA DI UN FURBASTRO

Un uomo solo al comando. Conte. I rischi sono enormi. Non possiamo restare in silenzio rispetto alla decisione di modellare, attraverso il Recovery Found, il nostro futuro per i prossimi 30 anni senza che i rappresentanti politici di ognuno collaborino a scelte tanto importanti. Esautorare il Parlamento e perfino la Maggioranza è un atto di presunzione che sfiora ed accarezza la tirannia sprovveduta di […]Leggi di più...

GIUSTIZIA, UNA ROULETTE TRIBALE

Trent’anni di carcere, ridotti a venti per la scelta del rito abbreviato. E’ una condanna “monstre” quella pronunciata nel processo di primo grado a carico dell’ex custode del cimitero monumentale di Potenza, Vito Vaccaro, accusato di falso e corruzione per aver gestito almeno una ventina di compravendite illegali di loculi all’interno della struttura. Circa 32 mila euro di […]Leggi di più...

IL BOATO DELLA PAURA

19.34. Il terremoto del 23 Novembre del 1980. La vita di tanti, troppi, si fermò quel giorno. Accadde quarant’anni fa. Un ricordo terribile della mia vita. Chiaro ed indelebile come solo poche altre cose restano. Era di domenica. La mia famiglia era seduta intorno al tavolo della cucina con un cugino ospite. Io guardavo la sintesi del secondo tempo della partita Juve–Inter.Allora non c’era sky e non c’era il web. […]Leggi di più...

SE NE VANNO. UN SILENZIO DI LACRIME

Un silenzio di lacrime. Se ne vanno senza una carezza, senza che nessuno gli stringa la mano, senza neanche un ultimo bacio. Se ne vanno i nonni, memoria storica del nostro Paese, patrimonio della intera umanità. L’Italia intera deve dirvi GRAZIE e accompagnarvi in quest’ultimo viaggio con carezze infinite. Mesti, silenziosi, come magari è stata […]Leggi di più...

COPIARE.. MA NON POSSO?

Incontrovertibili contraddizioni. Tracciamento questo sconosciuto, scuole aperte (per il Governo) anche in zone rosse fino alla prima media, banchi con le rotelle, centri di estetica, centri scommesse o gioiellieri chiusi ma aperti i parrucchieri, si ragiona sulla necessità ma la necessità è solo quella dell’utente o anche di chi lavora? Dpcm a ripetizione, riflessioni sulla […]Leggi di più...

LA TRAGEDIA E’ TORNATA

La tragedia è tornata. Il covid si è ripreso la scena senza averla mai del tutto abbandonata. Un nuovo lockdown generale sarà probabilmente decretato dopo le settimane di indecisione del Governo italiano qualunquista e incompetente. Un manico di “senza palle” mai visto prima, così tutto insieme come una armata brancaleone del terzo millennio. Molti chiedono […]Leggi di più...

LA DECISIONE DI NON DECIDERE. BUIO PESTO

Arriveranno i ristori entro metà novembre per tutti. Ci crediamo, altrimenti davvero scoppierà il caos. Ma che i ristori salvino l’economia di ristoranti, teatri, alberghi, addetti del mondo della cultura, bar, sale scommesse, centri benessere, piscine, palestre e mondo dello sport, etc, dubitiamo fortemente. Restiamo dell’idea che la scelta del Governo di “non scegliere” sia […]Leggi di più...

DI DON ABBONDIO NON NE VOGLIAMO PIU’

Gli ultimi provvedimenti presi dal Governo per fronteggiare la pandemia mettono in ginocchio tutte le associazioni sportive, di spettacolo e altri settori come quelli della ristorazione e delle sale gioco. Siamo di fronte ad un lockdown mascherato che non ha alcun senso. Certamente è una situazione mai vista prima e quindi difficile per chiunque da […]Leggi di più...

INCERTEZZA E IMPREPARAZIONE

Non hanno nessuna idea di quello che c’è da fare. Dopo 8 mesi e con gli annuncidella seconda ondata effettivamente prevista a maggio dallo stesso CTS delGoverno. I posti in terapia intensiva se pur aumentati non sono un numero tale dafar stare sereni, i trasporti, vero vulnus difficile da risolvere, non sono mai statipensati o […]Leggi di più...