Pietro Soldo

ULTIM’ ORA BASILICATA

Tampone per chi entra in Basilicata solo previo consenso. L’effettuazione del tampone a tutti coloro che, provenienti da altre regioni o dall’estero, fanno ingresso in regione Basilicata per il periodo dal 4 maggio al 17 maggio 2020 è di carattere esclusivamente volontario.L’autorità sanitaria competente potrà disporre il trattamento solo previa accettazione e partecipazione del soggetto […]Leggi di più...

Codiv-19, Bardi emana l’Ordinanza numero 21

Misure per l’agricoltura. Su esplicita richiesta dell’assessore regionale alle Politiche agricole e forestali, Francesco Fanelli, l’ordinanza consente diverse attività legate al mondo agricolo. Limitatamente ad una volta al giorno, e per non più di due persone a famiglia, si può uscire per coltivare fondi rustici di proprietà, piccoli poderi, terreni agricoli, orti e vigneti nonché […]Leggi di più...

ULTIME NOTIZIE BASILICATA

Emergenza Coronavirus, Bardi emana l’ordinanza n. 20. Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, ha emanato l’ordinanza n. 20 del 29 aprile 2020, contenente ulteriori misure di contrasto e prevenzione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.“Ferme restando le misure statali e regionali già vigenti di contenimento del rischio sanitario” l’ordinanza obbliga chi arriva in Basilicata da altre […]Leggi di più...

ULTIME NOTIZIE BASILICATA

Covid-19, Regione: oltre 7 mln euro per le aziende sanitarie. L’assessore alla sanità Leone sottolinea l’intenzione del governo Bardi di premiare il merito e l’abnegazione del personale sanitario impegnato nell’emergenza. La giunta regionale della Basilicata, nella seduta di ieri, ha approvato lo schema di ripartizione delle risorse economiche a favore delle aziende sanitarie per la […]Leggi di più...

I NUOVI PROVVEDIMENTI PER FAR RIPARTIRE LA BASILICATA

La Basilicata prova a ripartire tra mille difficoltà. Ecco le misure che il Governo regionale ha messo in campo per risollevare i nostri territori. L’assessore regionale alle attività produttive, Franco Cupparo sottolinea “l’importanza di queste misure che si vanno ad aggiungere a tutte le altre predisposte in questo periodo per venire incontro ai bisogni primari […]Leggi di più...

LE PAROLE DEL PRESIDENTE BARDI: “RIPARTIAMO, E’ INUTILE RISPONDERE A

Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, ha diffuso nei giorni scorsi un video in cui ha illustrato la situazione lucana in questo momento difficile quasi post pandemia dove ci prepariamo ad affrontare la cosiddetta fase 2. Una fase delicata perché tocca risollevarci da una situazione economica difficilissima, Bardi ed il suo assessore alle attività […]Leggi di più...

ULTIME NOTIZIE BASILICATA

L’USIF ringrazia Bardi per i tamponi alle Forze di Polizia Il segretario nazionale dell’Unione Sindacale Italiana Finanzieri (USIF) Vincenzo Piscozzo ha inviato un ringraziamento al presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, che ha disposto l’effettuazione di tamponi naso faringei a tutti gli appartenenti alle Forze di Polizia. “Tutelare e garantire gli operatori delle Forze dell’Ordine […]Leggi di più...

FORZA ITALIA POTENZA: ESENZIONE TARIC PER LE ATTIVTA’ PRODUTTIVE

Il Coordinamento Cittadino di Forza Italia di Potenza ed il suo Gruppo consiliare, in ragione della emergenza COVID-19, hanno proposto al Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi ed al competente assessore alle attività produttive Franco Cupparo di consentire per i Comuni della regione lucana l’esenzione, per tutte le attività produttive regionali, dalla tassa TARI/TARIC, con […]Leggi di più...

OSPEDALI DA CAMPO IN BASILICATA, UNA OPPORTUNITA’

Il Qatar ha donato due ospedali da campo all’Italia. Uno è per il Veneto e l’altro per la Basilicata. Due ospedali che comunque definirli “da campo” appare riduttivo visto che si tratta di strutture di altissimo livello e di massima qualità. Perché la scelta di queste due regioni? Dubbi e poche certezze e anche molti […]Leggi di più...

COVID: CHIUDO IO NO CHIUDI TU

Dopo la puntuale inchiesta del programma televisivo “Chi l’ha visto”, dopo le migliaia di denunce arrivate in Procura e raccolte sui social con il gruppo “Noi denunceremo” (ad oggi oltre 30mila) è stato finalmente aperto un procedimento da parte delle autorità giudiziarie sulla mancata chiusura in zona rossa della val Seriana nel bergamasco. Chiusura che […]Leggi di più...