CEFERIN IL MAFIOSO DEL CALCIO

 CEFERIN IL MAFIOSO DEL CALCIO

Dopo aver assistito all’invasione politica di chi non ha mai saputo di sport e di chi non si è mai interessato di questo mondo, vedi Draghi, Macron e soprattutto Johnson con le sue pressioni fiscali. Dopo aver assistito all’ipocrita perbenismo e moralismo di mass media e giornalisti tuttologi e soprattutto alle parole assurde e false di gente pagata dallo stesso calcio che criticano (quello dei ricchi) decine di milioni di euro, vedi Guardiola, Klopp e lo stesso Gasperini o De Zerbi siamo al teatrino dei mimi (non li ho visti dimezzarsi gli stipendi con la crisi dei club). Anzi peggio, ascoltando perfino le scuse di Maldini che dice di non sapere (una domanda è lì solo perché ha un passato da grande calciatore o è ritenuto talmente di poco valore da non dover essere neanche informato dalla Società che rappresenta?), scuse senza alcun senso, scuse di cosa non si capisce. Si apprezzino piuttosto non i soliti voltagabbana ma chi la barra continua a tenerla diritta: Florentino, Agnelli, La Porta, Paratici e Marotta.

Ceferin continua a minacciare da baldanzoso e con modi mafiosi dopo che in piena pandemia si è alzato il suo già lauto stipendio da 700 mila euro a 1,2 milioni di euro (lui è per il calcio di tutti) ma da anni Uefa e Fifa hanno un vero e proprio monopolio su quella che è diventata una industria (da qui il quesito posto dal Presidente del Real Madrid alla Commissione europea) e non hanno alcun rischio d’impresa, quella è tutta sul groppone dei club. Ma la competizione chi la alza di livello tecnico e di interesse se non proprio i club che hanno più tifosi? Insomma è un cane che si morde la coda dove a guadagnarci sono i piccoli e medi club che non hanno esigenze di vittorie e sanno far quadrare il bilancio vendendo ai club più ricchi i calciatori oltre a Uefa e Fifa. Oggi chi genera valore ha portato semplicemente il conto e la soluzione, non ci pare tanto una stortura. Anzi gli dovremmo dire grazie per il coraggio.

di Dennis Romano

Dennis Romano

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *