ECCELLENZE IN BASILICATA: SEREA, L’INCUBATORE CERTIFICATO

 ECCELLENZE IN BASILICATA: SEREA, L’INCUBATORE CERTIFICATO

Spesso i periodi emergenziali sono anche quelli in cui alcune eccellenze emergono. Accade in Basilicata. La Serea srl di Potenza diventa il primo ed unico incubatore certificato dal Ministero dello sviluppo economico della nostra regione che sostiene e lancia le start up legate all’innovazione. Al Sud è una novità importante. Dopo la Campania dove ce ne sono soltanto due c’è la Basilicata con la Serea. Numeri importanti con 106 candidature, 14 aziende incubate, 39 collaboratori, 6 brevetti. L’azienda ha l’obiettivo di produrre opportunità che offre alle proprie start up seguendole dall’idea innovativa sino allo sviluppo e alla definizione del modello di business.

Un incubatore è anche un luogo fisico dove incontrare finanziatori e partner commerciali. Serea offre servizi per l’industria 4.0, un esempio brillante di quanto l’eccellenza lucana può produrre. Una delle start up seguita da Serea, un esempio che promette successo, è la Picaf srl di Melfi che ha ideato un prototipo per l’automazione della macchina da caffè a leva, una idea in piena fase di sviluppo e in attesa di rilascio del brevetto Italia ed Europa. La mission è la modifica e produzione della componente meccanica ed elettrica delle macchine da caffè a leva.

Siamo praticamente di fronte all’innovazione che si mette al servizio della tradizione salvaguardando il prodotto che resta assolutamente perfetto. L’idea è di rendere automatico il sistema della leva che è troppo legato al fattore umano nella preparazione del caffè. L’uomo resta fondamentale perché controllerà il software gestito da un pannello touch e potrà sperimentare diverse velocità che daranno un gusto dell’estratto diverso. I vantaggi? Minor tempo di erogazione, minor fatica, estratto costante nel sapore, una resa eccellente della materia prima, risparmio economico e maggiore sostenibilità ambientale. Un bel esempio positivo di rilancio del nostro territorio.

di Lucia Verrastro

Lucia Verrastro

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *