L’OMBRA DELL’OCCIDENTE SULL’EGITTO (1 parte)

 L’OMBRA DELL’OCCIDENTE SULL’EGITTO (1 parte)

A cura di Luigi Olita

Lunedì 7 dicembre il Presidente egiziano Abdel FattahAl Sisi si è recato a Parigi per incontrare l’omologo Francese Emmanuel Macron. Il Capo di Stato egiziano è stato accolto dal ministro degli affari esteri d’oltralpe, Le Dryan, per una visita di alcuni giorni nella capitale francese. I rapporti tra Egitto e Francia si sono molto rafforzati dopo la salita al potere del generale Al Sisi, incrementando una collaborazione militare nello scacchiere Mediterraneo e soprattutto nella polveriera libica; infatti Sisi è un alleato del generale Haftar dellaCirenaica, mentre l’Eliseo gli fornisce supporto dietro le quinte. La collaborazione tra Sisi e Macron è stata intensificata anche da uno degli attori che proprio in Libia stanno prendendo sempre più piede, cioè il presidente Turco Erdogan, il quale appoggia il governo di Tripoli riconosciuto dall’ONU.

Il rapporto tra le due nazioni è caratterizzato non solo da un’alleanza geostrategica nell’assetto Mediterraneo, ma soprattutto da un rapporto commerciale; infatti l’Egitto è uno dei maggiori acquirenti di armi da parte di Parigi, con l’acquisto di Aerei e navi da guerra. In occasione della cena istituzionale presso l’Eliseo, il presidente Macron ha consegnato al capo di Stato egiziano la legione d’onore della Repubblica francese, che è la più alta onoreficenza della nazione. Ciò ha scatenato numerose reazioni non solo in Francia, ma in tutta Europa ed in special modo nella vicina Italia che tiene ancora aperto un contenzioso con il Cairo per l’omicidio nel 2016 del ricercatore accademico Giulio Regeni. Le violazioni dei diritti umani in Egitto hanno sollevato numerose polemiche negli ultimi anni che vedono i servizi di sicurezza egiziani coinvolti in attività poco lecite come le sparizioni dei dissidenti politici e di giornalisti ritenuti sovversivi. L‘Italia è sicuramente la nazione che ha più di tutte risentito delle azioni da parte dell’Egitto, infatti sin dal 2016 la sparizione e l’uccisione di Regeni ha scatenato numerose reazioni a Roma, che non hanno mai visto in modo chiaro il perché di una così barbara uccisione. Il conferimento della legione d’onore al Presidente egiziano ha scatenato una serie di reazioni di protesta, infatti il giornalista Corrado Augias ha restituito a palazzo Farnese la sua legione d’onore ed è stato seguito anche dall’ex ministra Melandri, da Luciana Castellina e da Sergio Cofferati.

IL POTENTE BUSINESS FRANCO EGIZIANO

La Francia è il primo venditore di armi dell’Unione Europea ed è anche l’unica potenza del continente in grado di costruire armi per terra, mare ed aria. La terra delle piramidi beneficia fortemente dell’industria bellica d’oltralpe, consentendo in questo modo all’Eliseo di recuperare terreno in Nord Africa e spingersi nello scacchiere Mediorientale. Le mire geostrategiche di Parigi sono molto facilitate dai rapporti con il Cairo, il quale come migliore acquirente di Parigi ha iniziato a spendere fior di quattrini per incrementare la sua macchina bellica; basti pensare alle forniture di armi nel solo anno 2019, che sono venute a costare ben 14 miliardi tra navi da guerra Mistral, fregate Fremm, aerei da guerra Rafale e missili da crociera e terra-aria. La militarizzazione dell’Egitto è fortemente radicata sin dal 1952, quando le forniture belliche arrivavano da Washington. 

L’Aquila Americana non ha più un pieno controllo sulla terra delle piramidi anche a causa delle mire egemoniche egiziane e la costituzione di una sua politica estera che gli consente di dettare la linea nello scacchiere Mediterraneo. L’Egitto adesso si ritrova ad essere il primo esercito all’interno del continente Africano e ciò gli garantisce anche l’ultima parola all’interno sia dello scacchiere libico, sia del Mediterraneo orientale. Entrambi questi scenari sono occupati dall’ingombrante Sultano Erdogan, il quale, in rotta di collisione con l’Eliseo, pone le sue condizioni a Tripoli e crea confusione nel Mediterraneo Orientale e nell’Egeo.

Luigi Olita

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *