MOLES (FI): GOVERNO IMPREPARATO, NESSUN PIANO PER SECONDA ONDATA

 MOLES (FI): GOVERNO IMPREPARATO, NESSUN PIANO PER SECONDA ONDATA

“Il governo è arrivato fortemente impreparato a questa seconda ondata, senza una strategia. E’ mancata una programmazione seria ed efficace, non c’è stata la giusta prevenzione”. Lo dice intervenendo in Aula, al Senato, il senatore Giuseppe Moles, vicepresidente dei senatori di Forza Italia. “Non avete potenziato i trasporti, non avete potenziato il tracciamento, non avete potenziato la medicina di base, non avete rafforzato il servizio sanitario nazionale“, accusa Moles. “Siamo in questa situazione perché da maggio a settembre nessuno ha saputo mettere in piedi un piano. Solo l’encomiabile opera di tutti coloro che hanno operato ed operano sul campo, in trincea, ha permesso di evitare uno scenario ancora peggiore. Anziché fare queste cose, ci avete raccontato che tutto il mondo ammirava il modello italiano di contrasto dell’epidemia e ci avete dato banchi a rotelle e monopattini cinesi… 

Voi dite che dovremo convivere a lungo con questo viruse ciò a prescindere dai vaccini. Che pensate di fare? Chiuderci a casa tutte le volte perché per voi questa è la scelta più facile? C’è una distanza abissale tra il racconto e gli annunci fantastici del governo e la realtà”. Così il senatore Moles, rivolto al ministro Speranza.”Se questa irresponsabilità poteva anche essere giustificata a marzo, quando nessuno sapeva con cosa si aveva a che fare, quello che è accaduto da settembre era prevedibile e previsto e invece nessuno ha fatto nulla per essere pronto e ciò non ha alcuna giustificazione“, sottolinea Moles. “E nessun mea culpa è stato proposto dal Presidente Conte. Il premier Conte non ha mai chiesto scusa agli Italiani. Conte in Tv per una volta avrebbe dovuto fare atto di verità e di umiltà e…chiedere scusa: ‘cari italiani, è vero, in questi mesi, nonostante i pieni poteri che ci siamo presi proclamando lo stato di emergenza, non abbiamo fatto questo, questo, questo e questo…’ 

La incapacità di organizzare e di prepararsi ad una nuova ondata di Covid sono responsabilità di questo governo. Il governo naviga chiaramente a vista. Verrebbe da chiedere perché è stata nascosta la reprimenda dell’OMS secondo cui il piano pandemico dell’Italia era deficitario. Perché è sparita? I nodi vengono al pettine, solo confusione, solo annunci roboanti a cui non seguono i fatti. Ci chiediamo, ad esempio, perché si prevedono 100 milioni per il commissario Arcuri per l’acquisto di farmaci anti Covid, visto che non esistono ancora? Ma le risposte non arrivano e temo non arriveranno. Adesso la nostra maggiore preoccupazione è per i vaccini, per la loro effettiva distribuzione tra la popolazione, avendo il governo affidato anche questa delicata operazione ad Arcuri, la cosa non ci lascia molta speranza”.

di Gloria Pellegrino

Gioia Pellegrino

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *