PENSIERI IN LIBERTA’

 PENSIERI IN LIBERTA’

In un tempo in cui la comunicazione è diventata globale, il coronavirus ci “denuda” e ci fa capire come la comunicazione personale ed intima, quella dei sentimenti e delle emozioni, purtroppo latiti. Da lungo tempo non la pratichiamo più. Da ogni dove ci arrivano indicazioni e suggerimenti su come impiegare il tempo, quel tempo che abbiamo riempito di tali e tante cose per il timore di annoiarci o di restare soli. Tv e web ci propongono tutorial su come fare a tenersi in forma, ricette culinarie, ci insegnano come giocare con i bambini, come rifarsi le unghia e molto, tanto, troppo altro ancora. E parlarsi? No, quello no, lo evitiamo accuratamente. Preferiamo inseguirci con messaggi vocali, whatsapp ed essere connessi con il mondo intero, dimenticando la connessione con noi stessi e con le persone che ci amano e che amiamo. Piuttosto spegniamo il mondo là fuori, almeno per un po’, e parliamoci. Parliamo con noi stessi e se abbiamo la fortuna di non essere soli, parliamo con chi ci sta accanto. Stavolta, forse, ascolteremo di più e capiremo molto più in profondità il vero senso della vita.

Di Lorenza Crisci

Lorenza Crisci

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *