POTENZA: OPERAZIONE CONTRADE PULITE

 POTENZA: OPERAZIONE CONTRADE PULITE

Da venerdì 4 settembre sono cominciati una serie di interventi che interesseranno le nostre Contrade, vedendo impegnati uomini e mezzi, per garantire il decoro ai circa ventimila potentini che vi abitano. Finalmente l’attenzione dell’amministrazione comunale di Potenza, come promesso in campagna elettorale, si è spostata sulla periferia. Non che il resto della città ed il centro storico godino di una situazione luminosa ma intanto si dà dignità a tutta una parte di cittadinanza troppo spesso trascurata nel passato. Una vera e propria rivoluzione nell’approccio alle problematiche che riguardano i residenti nelle contrade del capoluogo, l‘Operazione Contrade pulite’. Protagonisti i dipartimenti all’Ambiente, quello alle Manutenzioni e quello alla Viabilità, e soprattutto l’Acta del nuovo Amministratore unico Camillo Naborre, il Consorzio di Bonifica e la Polizia locale.

Costa della Gaveta, via delle Mattine, Piani del Mattino, accessi Complanari e zone limitrofe, Marrucaro, Rossellino, Ciciniello saranno interessati da lavori che si svolgeranno con cadenza settimanale. Interverrà una unità dell’ufficio Viabilità, un trattore, un camion e 10 lavoratori che saranno impegnati per la raccolta e pulizia relativa allo sfalcio e alla sramatura che si andranno a realizzare. Ci sarà inoltre un mezzo Acta dotato di vasca per la raccolta dei rifiuti, un camion per la riparazione delle buche stradali, un mezzo con un addetto al ripristino delle pubblica illuminazione, una pattuglia della Polizia locale. Nel corso dei lavori la squadra interpellerà i frontisti delle diverse strade interessate, in merito alle rispetto delle disposizioni per quanto attiene alla manutenzione e alla pulizia delle aree di propria competenza.

Sarà disposto il cambio di tutte le telecamere che controllano le aree nelle quali si conferiscono i rifiuti, con dispositivi ad alta risoluzione, in grado oltre che di leggere la targa dei veicoli, anche nelle ore notturne, di individuare con precisione i trasgressori attraverso un software di riconoscimento facciale. Insomma il massimo impegno possibile per i cittadini delle nostre Contrade, per troppo tempo considerati di serie ‘B’. “Un impegno epocale ed importante” ha sottolineato il sindaco Guarente che ha ringraziato gli assessorati e le forze che si occuperanno dell’operazione. L’assessore alle manutenzioni Picerno, supervisore dei lavori nel complessivo, ha garantito “ogni sforzo affinché le diverse criticità che si registrano sul territorio rurale e periurbano di Potenza, per quanto attiene alle manutenzioni, possano trovare risposte concrete e adeguate”. L’Amministratore unico Naborre si è soffermato sul focus del proprio agire nel ruolo appena affidatogli alla guida di Acta, evidenziando la volontà di puntare tantissimo su un lavoro di pulizia e decoro della città.

di Dennis Romano

Dennis Romano

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *