SPORT, L’ASSESSORE GUMA CHIEDE LA GIUSTA ATTENZIONE

 SPORT, L’ASSESSORE GUMA CHIEDE LA GIUSTA ATTENZIONE

Oggi Ordinanza 29 della Regione Basilicata: finalmente arriva la tanto agognata riapertura anche per gli sport da contatto, in ritardo, per la verità, rispetto al resto d’Italia e perfino lo stesso giorno in cui riapre anche la Lombardia. Una attenzione reclamata nei giorni scorsi dall’assessore allo sport del Comune di Potenza, Patrizia Guma: “E’ importante che la Regione possa continuare a supportare la città e i tanti soggetti che operano nel settore dello sport cittadino, considerando la possibilità di consentire la ripresa delle attività nel settore degli ‘sport da contatto’. Gli ultimi provvedimenti governativi hanno lasciato uno spiraglio in tal senso e alcune realtà locali hanno ritenuto di poter autorizzare, sempre nel rispetto dei protocolli necessari al contrasto alla diffusione del virus, la ripresa di questo tipo di sport.

Grazie anche all’ottimo lavoro svolto dall’Amministrazione regionale, malgrado rimanga il drammatico tributo in termini di vittime che abbiamo pagato a causa del Covid-19, al momento la situazione relativa ai contagi in Basilicata è sotto controllo. Tale stato di cose riteniamo possa favorire una ripresa anche di questo tipo di attività che interessa migliaia di sportivi del capoluogo e tanti di coloro che in questo settore operano professionalmente da anni. Mettendo al primo posto la sicurezza dei cittadini, tornare a praticare queste attività nelle strutture cittadine sarebbe un ulteriore segno di una comunità che vuole ricominciare, all’insegna della salute, del divertimento e dell’esercizio fisico, aspetti fondanti per un benessere che possa comprendere anche la voglia di socializzare e ricominciare a vivere serenamente la quotidianità.”

Non solo, l’assessore ha chiesto anche un incontro alla Regione assieme al Comune di Matera, Coni e Cip per la ripresa delle attività sportive. “I Comuni di Potenza e Matera, il Coni e il Cip ritengono fondamentale lavorare in sinergia con la Regione, con l’importante coinvolgimento di tutte le Istituzioni e le Associazioni sportive, al fine di poter programmare la riapertura degli impianti sportivi. Perché tutto questo sia possibile va evitato un approccio che veda i diversi soggetti operare in maniera singola, ma va favorito l’ascolto delle diverse realtà sportive, attraverso il quale è possibile conoscere le problematiche di quanti operano direttamente sul territorio, così da giungere all’obiettivo comune che resta quello della riapertura a settembre di tutte le strutture nelle quali si pratica sport”. Questo il messaggio sintetizzato dall’assessore allo Sport del Comune di Potenza, Patrizia Guma che, insieme ai rappresentanti di Coni, Cip e Comune di Matera, ha inviato una specifica richiesta indirizzata al governatore Vito Bardi e all’assessore regionale Francesco Cupparo. In poche parole lo sport deve tornare al centro della programmazione istituzionale a partire dall’ente regionale, dalla Legge dello Sport, dal finanziamento di quest’ultima iniziando dal triennio già trascorso 2017-19, dall’infrastrutturazione del territorio.

di Dennis Romano

Dennis Romano

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *