TRASPORTI REGIONALI: “SETTIMANA STORICA”

 TRASPORTI REGIONALI: “SETTIMANA STORICA”

Per l’assessore regionale ai Trasporti, Donatella Merra si tratta di “una settimana storica che consentirà un cambiamento epocale nella mobilità lucana”. Infatti con la consultazione pubblica voluta da questo Governo regionale si è avviato un procedimento che condurrà la nostra Regione in tempi brevi alla redazione dei documenti per la gara sui trasporti pubblici. “La riforma è iniziata un anno fa e sta continuando a prendere corpo”, lo ha ribadito l’assessore regionale Merra a margine della consultazione pubblica online, promossa lunedì scorso come punto di avvio del procedimento che condurrà, dopo anni di attesa, alle gare per l’assegnazione dei servizi di trasporto pubblico urbano ed extraurbano in Basilicata”.

“Il documento che pubblichiamo e che poniamo a base di consultazione con gli stakeholder – ha proseguito l’assessore – contiene i nuclei fondanti delle procedure di gara ed in particolare la quantificazione dei mezzi e del personale, analizzata in maniera scientifica su tutto il territorio regionale, nonché i requisiti dei prossimi affidatari del servizio. I disciplinari di gara a partire dalla consultazione dovranno essere pronti entro 60 giorni. A causa del Covid-19 – ha evidenziato l’esponente della giunta lucana – siamo stati costretti a convocare la consultazione in modalità telematica: in tempi normali avremmo dato vita ad un dibattito pubblico relativo ad un evento di condivisione e di analisi che la Basilicata stava aspettando da tempo. Ma non è stato possibile. L’obiettivo finale resta lo stesso e lo raggiungeremo”.

L’assessore ha quindi ricordato che “rispetto al 2007, anno dell’ultima gara che aveva portato all’attuale servizio, ci sono stati numerosi cambiamenti. Basti pensare ai regolamenti europei che hanno portato alla definizione di norme nazionali che prevedono, prima di tutto, un costo base del servizio pubblico che non può scendere al di sotto di determinati parametri. Il servizio che intendiamo offrire ai lucani deve essere più appetibile e rispondente alle esigenze che negli anni si sono evolute, sia delle aziende che della mobilità. La valutazione del costo, che viene fatta sulla base di parametri specifici, oggi consente alle aziende di affacciarsi ad una evidenza pubblica per un servizio che non dovrà, come è successo in questi anni, portare a situazioni limite di difficoltà nel pagamento degli stipendi o nell’esecuzione delle prestazioni stesse.

Le regole sono cambiate e la Basilicata si deve adeguare. Quello che vogliamo è un cambio di passo radicale ed in tempi certi. Da qui a 18 mesi sono sicura che avremo cambiato definitivamente il volto della mobilità nella nostra regione. Una delle condizioni imprescindibili, naturalmente sarà la bigliettazione unica, per far sì che il nuovo sistema di mobilità realmente funzioni. Il Piano dei Trasporti che abbiamo approvato, infatti, è stato concepito, in maniera avanzata, in una chiave integrata tra i servizi su ferro e quelli su gomma, impensabile – ha concluso Merra – senza un sistema di bigliettazione unica, la cui progettazione abbiamo affidato insieme ai piani economici delle gare oggi oggetto di discussione”.

di Pietro Soldo

Pietro Soldo

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *