ULTIM’ ORA BASILICATA

 ULTIM’ ORA BASILICATA

Si avvicina la riapertura prevista per il 18 maggio: Governo e Regioni sono in Consiglio dei Ministri per mettere a punto il testo del prossimo decreto legge quadro e del relativo DPCM, la cui emanazione è prevista domenica. Si prevedono importanti novità. Queste le prime misure che emergono dalla bozza del decreto: da lunedì 18 maggio via libera agli spostamenti all’interno della regione senza limitazioni; fino al 2 giugno sono vietati gli spostamenti fuori regione (se non per i motivi attualmente in vigore); dal 3 giugno consentiti gli spostamenti anche fuori regione, ad esclusione delle zone ad alto rischio epidemiologico; stop al modulo di autocertificazione per le visite agli amici nel territorio regionale; riapertura di centri commerciali, barbieri, parrucchieri, centri estetici, bar e ristoranti; riaperture palestre dal 25 maggio; possibilità di andare nelle seconde case di villeggiatura.

Un tavolo di confronto con tutti gli interlocutori economici per poter condividere insieme la riapertura”, il presidente Bardi e l’assessore alle attività produttive Cupparo hanno affermato: “Il lavoro ed il sostegno alle imprese sono, infatti, cardini sui quali si vuole muovere la Giunta regionale. Ed è per questo che si è reso utile e necessario il confronto con le parti sociali. Nelle prossime ore daremo vita concretamente ad una serie di proposte ce abbiamo condiviso. La strategia della Regione – hanno evidenziato – è volta da una parte a riaffermare l’autonomia regionale in base alle caratteristiche territoriali, ai dati epidemiologici della regione, all’organizzazione di prevenzione dal contagio Covid-19 e dall’altra a responsabilizzare i titolari di impresa perché la nuova fase di ripresa avvenga nelle massime condizioni di sicurezza. Con atteggiamento responsabile vorremmo rispondere, in un contesto territoriale che presenta specificità e differenziazioni dal resto del Paese, alla domanda di riprendere l’attività venuta già da tempo da diversi settori economici che hanno subito pesantissime ripercussioni per effetto del lockdown”.

L’assessore alle attività produttive Cupparo ha riferito che “gli uffici dipartimentali stanno lavorando ad una misura di aiuto alle imprese, attraverso uno specifico bando regionale, per venire incontro alle spese che saranno sostenute per gli adeguamenti strutturali e le misure di sicurezza indispensabili”.

Ospedali da campo, inizia allestimento rete idrica e fognaria. L’assessore alle infrastrutture Merra: “L’utilizzo dell’acqua è essenziale per la sicurezza sociale e la salute dei cittadini e per prevenire le malattie infettive”. Acquedotto Lucano si farà carico di dotare delle infrastrutture idropotabili e fognarie necessarie ad accogliere i due ospedali da campo per l’emergenza Covid-19, che sono in corso di allestimento a Potenza e a Matera. Si tratta degli ospedali mobili donati dal Qatar e destinati dal Ministero della Salute alla Protezione Civile della Regione Basilicata e della Regione Veneto.

Zootecnia, nuove risorse per miglioramento patrimonio genetico. L’assessore all’agricoltura Fanelli: “Per essere competitiva la zootecnia ha bisogno di una costante innovazione e lo si può fare attraverso la selezione e il miglioramento genetico delle razze allevate. Per questo abbiamo stanziato altri 50 mila euro per il “Sostegno al miglioramento genetico del patrimonio zootecnico lucano per l’anno 2019”. Con una apposita delibera, la Giunta regionale, aveva già stanziato 150 mila euro per il miglioramento del patrimonio genetico zootecnico. Il bando prevedeva otto azioni operative per gli interventi di sostegno al miglioramento genetico: negli allevamenti di bovini da latte; di bovini di razza Podolica; di bovini di razza Chianina, Marchigiana, Romagnola, Limousine, Charolaise, Pezzata rossa; di bufalini, suini, equini, ovini – caprini e cunicoli.

di Pietro Soldo

Pietro Soldo

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *