ULTIM’ ORA BASILICATA

 ULTIM’ ORA BASILICATA

Centri raccolta differenziata, nuovo bando per i fondi ai Comuni. Nonostante l’emergenza il governo regionale continua a mantenere viva l’attenzione per la tutela dell’ambiente e del territorio. Riammessi al finanziamento del precedente avviso pubblico i Comuni di Pisticci, Viggiano, Laurenzana e Calvello. (oltre a Stigliano, capofila di un raggruppamento che comprende i Comuni di Aliano, Cirigliano e Gorgoglione, Episcopia, Gallicchio, Castelsaraceno, San Costantino Albanese, Missanello, Pietrapertosa, Bella, Campomaggiore, Tramutola, Spinoso, Brienza, Sant’Arcangelo, Nova Siri, Picerno, San Severino Lucano).Inoltre è stato allestito un nuovo bando, finanziato con 3 milioni di euro, per assegnare ai Comuni lucani contributi per la realizzazione o l’ampliamento dei centri comunali per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani. “Siamo attenti alla gestione del ciclo dei rifiuti – evidenzia l’assessore regionale all’Ambiente, Rosa – ed in particolare alle infrastrutture destinate a far crescere la raccolta differenziata che in questo ambito svolgono una funzione strategica. Attraverso il rafforzamento dei centri di raccolta offriamo ai Comuni uno strumento in più per migliorare la gestione dei rifiuti e contribuire, attraverso una rete di piccoli appalti, alla ripresa del settore dei lavori pubblici che possono dare un po’ di ossigeno a tante imprese”.

Giunta al lavoro per nuove misure per il rilancio economico in Basilicata. “Il lavoro che vedrà impegnata la Giunta regionale già dalle prossime ore è principalmente quello di adattare a livello regionale le misure contenute nel Decreto Rilancio approvato dal Governo, colmare lacune o comunque inadeguatezze, ma soprattutto accrescere gli aiuti ad imprese, famiglie, cittadini”. È quanto afferma l’assessore alle Attività Produttive Cupparo.Per questo entro questa settimana approveremo nuove misure che stiamo mettendo a punto, essenzialmente, per tre tipologie: contributo a fondo perduto ad autonomi e microimprese (commercio, artigianato, turismo ecc.); contributo a fondo perduto per le associazioni sportive lucane; contributo per gli affitti degli studenti universitari fuori sede.

Nuove misure per il rilancio anche dall’Ufficio di Presidenza della Giunta a diretta conduzione del governatore Bardi. In contemporanea si cercherà di accompagnare anche altri settori vitali per il nostro territorio. Il dipartimento della Presidenza della Giunta comunica che verranno erogati: un contributo per il sostegno al comparto dello spettacolo; un contributo alle strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere (alberghi, villaggi, ostelli, affittacamere, case vacanze, bed & breakfast, aree capeggio ecc.).

Contributo straordinario Asi Pz, ok dal governo. “Le controdeduzioni ai rilievi formulati dal Consiglio dei Ministri per la parte della LR 12/2020 (“Collegato alla Legge di Stabilità Regionale 2020”) riferita al Consorzio Asi Potenza sono state accolte dal Governo a conferma che la scelta di erogare 2,5 milioni di euro al Consorzio per evitare l’interruzione dei servizi di interesse pubblico, nelle more del riordino del sistema consortile lucano e del programma di promozione dello sviluppo industriale, non solo è giuridicamente corretta ma ha valide motivazioni che peraltro rientrano nelle competenze dell’autonomia regionale. Tale erogazione di servizi è stata peraltro seriamente compromessa a seguito dell’emergenza pandemica da COVID-19, con ripercussioni molto gravi sul tessuto produttivo insediato nelle aree di competenza del Consorzio, quindi a beneficiare indirettamente di tale trasferimento sono le aree e le infrastrutture pubbliche dei Consorzi a servizio delle imprese ivi ubicate.

Riordino delle aree industriali lucane. L’assessore regionale alle attività produttive Cupparo, ha ribadito “la volontà della Giunta di adottare una disciplina organica di riordino dell’attuale Sistema consortile finalizzata alla promozione dello sviluppo industriale, alla sostenibilità ambientale delle aree produttive regionali, alla semplificazione dei processi autorizzativi e all’attuazione di nuovi investimenti, anche nella ZES Jonico-Metapontina, nelle aree di crisi complesse e non complesse, nonché nei siti di interesse nazionale e nelle zone franche doganali, e al fine di assicurare una razionale gestione regionale”

Ambiente. Controlli sulle acque di Monticchio e del Pertusillo. Si stanno verificando lo stato degli invasi di Monticchio e di Pertusillo al fine di monitorare il proliferare di specie dannose per gli ecosistemi. In particolare l’Arpab sta eseguendo controlli sulle acque dei due laghi dove questo è uno dei problemi ricorrenti degli invasi dovuto al continuo apporto di fosforo e azoto, nutrienti che determinano il fenomeno dell’eutrofizzazione e la crescita abnorme di alghe. Quest’ultime sono specie che potenzialmente possono portare alla produzione di sostanze tossiche naturalmente dannose per gli organismi acquatici, nei laboratori dell’Arpab ad oggi non sono stati evidenziati manifesti effetti tossici.

di Gloria Pellegrino

Gioia Pellegrino

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *