ULTIM’ORA BASILICATA

 ULTIM’ORA BASILICATA

5 maggio 2021, ore 11.00. L’assessore alla viabilità del Comune di Potenza Giuseppe Pernice fa sapere, con una nota, che da oggi 4 ditte sono al lavoro per il ripristino della sede stradale attraverso il riempimento con bitume di tutte le buche presenti in città. “Il maltempo che ha caratterizzato l’ultimo scorcio del mese di aprile ha ritardato di qualche giorno queste operazioni, oggi finalmente iniziamo questo ciclo di lavori che consentirà, nel giro di pochi giorni, di porre fine ai tanti disagi ai quali sono stati sottoposti automobilisti e pedoni. Subito dopo si comincerà con i lavori di completa asfaltatura delle arterie cittadine, a cominciare da viale Marconi, via Vaccaro, corso Umberto I, via Isca del pioppo e Macchia romana” conclude l’assessore.

Emergenza covid-19, aggiornamento del 5 maggio (dati 4 maggio). La task force regionale comunica che ieri, 4 maggio, sono stati processati 1.757 tamponi di cui 175 (e fra questi 170 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività lucane riguardano: 1 persona residente ad Acerenza, 2 ad Atella, 2 ad Avigliano, 1 a Balvano, 1 a Banzi, 9 a Baragiano, 1 a Bella, 4 a Bernalda, 1 a Calvello, 3 a Castelluccio Inferiore, 1 a Castelluccio Superiore, 1 a Ferrandina, 6 a Filiano, 2 a Garaguso, 2 a Genzano, 1 a Guardia Perticara, 1 a Irsina, 3 a Lagonegro, 7 a Lavello, 1 a Marsico Nuovo, 1 a Marsicovetere, 12 a Matera, 3 a Melfi, 3 a Miglionico, 6 a Muro Lucano, 3 a Picerno, 4 a Pignola, 3 a Pisticci, 15 a Policoro, 23 a Potenza, 1 a Rapolla, 2 a Rapone, 12 a Rionero, 4 a Ripacandida, 2 a Rivello, 5 a Rotondella, 1 a Salandra, 1 a Satriano, 8 a Stigliano, 7 a Tito. 3 a Tramutola, 1 a Vaglio. Nella giornata di ieri si registra una persona di Potenza deceduta. Le persone guarite sono state 118 di cui 115 residenti in Basilicata. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 6.053, di cui 5.885 in isolamento domiciliare. Sono 17.351 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 523 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 168: a Potenza 33 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 35 in Pneumologia, 12 in Medicina d’urgenza, 14 nel reparto di Medicina interna Covid e 3 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 33 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 21 in Pneumologia, 12 nel reparto di Medicina interna Covid e 5 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 329.249 tamponi molecolari, di cui 302.142 sono risultati negativi, e sono state testate 191.070 persone.

Cupparo scrive a governo per ripresa turismo. “Ho rilanciato la sollecitazione ai rappresentanti di governo di fare in modo che sia possibile per i nostri operatori lavorare con maggiore libertà, rivedendo anche le imitazioni orarie alla mobilità”

Vaccinazioni, l’Asm organizza, l’8 maggio, Astranight. Dopo il successo organizzativo dell’Open day Astrazeneca che ha fatto parlare a livello nazionale del “modello Basilicata”, l’ASM di Matera organizza Astranight: l’8 maggio dalle ore 22.00 alle ore 06.00 del mattino, presso la Tenda di Matera, verranno vaccinate solo con Astrazeneca 750 persone (munite di numerino da prendere all’ingresso della tenda) che rientrano nella fascia d’età 60-79 anni. Saranno inoltre vaccinati prioritariamente anche ipoacusici, sordomuti, ciechi civili, autistici, sempre nella medesima fascia d’età. L’accesso avverrà tramite numerazione, fino a un massimo di 750 accessi.

Vaccini, Bardi: Sanzioni severe contro i “furbetti”. “Caregiver: le autocertificazioni saranno trasmesse alle Guardia di Finanza per i dovuti controlli. Auspico sanzioni severe contro i “furbetti”. Come ha ricordato il Generale Figliuolo, per i soggetti estremamente vulnerabili e per chi ha più di 65 anni il vaccino può essere vitale. A loro dobbiamo dare la priorità. È vero che la piattaforma consente l’aggiunta dei caregiver, ma aggiungerli non può essere automatico: l’autocertificazione limita la possibilità a fattispecie e patologie ben precise. Chi non vi rientra non può ricevere il vaccino.

Spettacolo dal vivo, Sileo: lavorare alle riaperture. “Il ritorno alla produzione culturale è necessario non solo da un punto di vista economico ma anche sociale. Il primo sostegno a favore degli operatori dello spettacolo, e della cultura in generale, deve essere quello di favorire, attraverso protocolli sicuri, il ritorno alle attività. Il ritorno alla produzione culturale è necessario non solo da un punto di vista economico ma anche sociale”.

Bardi: Madonna di Viggiano simbolo di speranza per tutti noi. “Speriamo di poter quanto prima rivedere i fedeli e i pellegrini che ogni anno da tutta la Basilicata accorrono per rendere omaggio alla Madonna Nera”

di Lucia Verrastro

Lucia Verrastro

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *