ULTIM’ORA BASILICATA

 ULTIM’ORA BASILICATA

Emergenza covid-19, aggiornamento dell’8 maggio (dati 7 maggio). La task force regionale comunica che ieri, 7 maggio, sono stati processati 1.488 tamponi di cui 121 (e tra questi 117 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività lucane riguardano: 11 persone residenti ad Acerenza, 1 ad Atella, 11 ad Avigliano, 1 a Balvano, 8 a Bernalda, 1 a Filiano, 1 a Garaguso, 2 a Grassano, 7 a Lavello, 1 a Maschito, 8 a Matera, 4 a Melfi, 1 a Miglionico, 5 a Moliterno, 2 a Montalbano, 4 a Muro Lucano, 3 a Picerno, 2 a Pignola, 1 a Pisticci, 4 a Policoro, 16 a Potenza, 6 a Rapolla, 1 a Rapone, 5 a Rionero, 2 a Ripacandida, 1 a Rivello, 1 a Ruoti, 1 a Salandra, 4 a Scanzano, 1 a Tito, 1 a Tolve. Nella stessa giornata sono decedute 2 persone, residenti in Basilicata, la prima a Castelluccio Superiore, la seconda a Pescopagano. Le persone guarite sono 270, di cui 266 residenti in Basilicata. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.820, di cui 5.664 in isolamento domiciliare. Sono 17.954 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 527 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 156: a Potenza 35 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 32 in Pneumologia, 11 in Medicina d’urgenza, 13 nel reparto di Medicina interna Covid e 4 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 32 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 17 in Pneumologia, 9 nel reparto di Medicina interna Covid e 3 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 333.539 tamponi molecolari, di cui 306.051 sono risultati negativi, e sono state testate 193.061 persone.

Basilicata, Bardi: “Dal 10 maggio in zona gialla, ma serve responsabilità”. “La Basilicata dal 10 Maggio è zona gialla. È il primo effetto della campagna vaccinale che procede senza sosta, sopra la media nazionale e molto sopra i target assegnati dal Generale Figliuolo. Voglio ringraziare i lucani, condividere con loro questo risultato ma anche avvertire che i comportamenti individuali fanno e faranno la differenza.

Cupparo nominato coordinatore commissioni Sport e vicario Sviluppo economico. L’assessore Francesco Cupparo è stato nominato coordinatore della Commissione Sport e coordinatore vicario della Commissione per lo Sviluppo Economico delle Regioni. Le nomine sono avvenute da parte della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome che ha aggiornato le funzioni di Coordinatore e Coordinatore vicario delle proprie Commissioni. Per la Commissione Sport le materie delegate sono: Ordinamento sportivo, promozione ed organizzazione delle attività sportive, impiantistica, eventi sportivi internazionali (coordinatore Vicario: Sardegna). Per la Commissione per lo Sviluppo Economico le materie delegate sono: Industria, commercio, sistema fieristico, mercati, internazionalizzazione delle imprese, attrazione investimenti esteri, artigianato, sostegno all’innovazione per i settori produttivi (ricerca applicata alle nuove tecnologie), liberalizzazioni, semplificazione per le imprese, Zone Economiche Speciali (ZES), EXPO internazionali (coordinatore: Regione Marche). All’Assessore Cupparo oltre alla nomina da vicario è stata attribuita la delega permanente nelle materie internazionalizzazione delle imprese e Attrazione investimenti esteri.

Feasr: la carica delle Regioni del Sud contro la revisione dei criteri di riparto. Anche l’Umbria in campo al fianco del Meridione per criticare le scelte del Mipaaf. Il sestetto unito chiede un tavolo tecnico e rilancia: “Se cresce il Sud, cresce il Paese”. Gli assessori regionali all’Agricoltura di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia e Umbria (rispettivamente Francesco Fanelli, Gianluca Gallo, Nicola Caputo, Donato Pentassuglia, Toni Scilla e Roberto Morroni) hanno lanciato la sfida da Roma: le regole di riparto dei fondi europei per le politiche di sviluppo rurale non possono essere cambiate in corso d’opera, a meno di non voler penalizzare, indebolendo il Meridione, l’integrità dell’intero comparto agroalimentare italiano. 

Emergenza Covid-19, Bardi firma l’ordinanza n. 24/2021. Il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, ha disposto la zona rossa per il Comune di Rotondella da ieri, 7 maggio, e fino al giorno 16 maggio 2021. Resta la zona rossa fino al 16 maggio per i territori comunali di Balvano, Castelluccio Inferiore, Castelluccio Superiore, Lavello, Rionero in Vulture, Craco e Garaguso. Revocata agli altri.

Vaccinazioni a spron battuto. La Basilicata ha da subito puntato a vaccinare i soggetti più fragili, partendo dagli Over 80. Ad oggi la nostra Regione ha immunizzato (doppia dose) oltre l’80% degli Over80 e chi rientra in tale classe anagrafica e non ha ancora ricevuto il vaccino, parliamo ormai di sole 5000 persone in tutta la Regione, può recarsi presso tutti i punti vaccinali senza prenotazione. Siamo invece con la prima dose al 58% degli Over 70, al 36% degli Over 60 e al 25% degli Over 50.

di Lucia Verrastro

Lucia Verrastro

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *