ULTIM’ORA BASILICATA

 ULTIM’ORA BASILICATA

Emergenza covid-19, Vaccinazioni e test Covid-19, aggiornamento del 3 giugno. La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 2 giugno, sono state effettuate 5.960 vaccinazioni. A ieri sono 216.099 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (39,1 per cento) e 123.593 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (22,3 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 339.692 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 164 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 3 (relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 43 guarigioni di residenti in Basilicata.

Filiera del cinghiale, definito iter per il trasporto degli animali. Se ne è discusso oggi in Regione in un incontro interdipartimentale. La filiera delle carni di cinghiale, dalla cattura degli animali al conferimento nei centri di lavorazione della selvaggina, è stata al centro dell’attenzione. Nell’incontro si è discusso nei dettagli della gestione dei cinghiali catturati e delle modalità di trasporto nei centri autorizzati. Si è definito un iter condiviso che sarà formalizzato in una delibera della giunta regionale. La Regione si è impegnata a risolvere l’emergenza cinghiali su tutto il territorio regionale, trasformando un problema in un’opportunità economica.

Patrimonio culturale ecclesiale: nuovi progetti finanziati. I progetti di “Tutela e valorizzazione e messa in rete della Cattedrale Santa Maria Assunta di Melfi – Operazione: Mirabile Templum” e di “Tutela e valorizzazione e messa in rete di beni culturali ecclesiastici della arcidiocesi di Potenza-Muro Lucano- Marsico Nuovo – comprensorio della città di Potenza” sono entrati a far parte degli interventi previsti dall’Accordo tra la Regione Basilicata e le Diocesi e Arcidiocesi della Basilicata sottoscritto a fine 2019. Lo riferisce l’assessore alle Attività produttive, Francesco Cupparo, che ha presentato una delibera approvata dalla giunta per dare seguito alla procedura negoziata tra la Regione Basilicata e le Diocesi e Arcidiocesi della Basilicata. L’Accordo prevede una spesa di 4,3 milioni di euro.

Trasporto Frecce: “Il 13 giugno da Maratea il Sibari-Bolzano”. Ufficializzata la data di avvio del servizio estivo che porterà in Basilicata nuovi flussi turistici dal Nord Italia, un nuovo servizio di treni ad alta velocità che dal Nord-Est potrà portare direttamente a Maratea tanti turisti e che andrà ad aggiungersi al Frecciarossa Milano-Reggio Calabria e al Frecciargento Roma-Reggio Calabria. Il riferimento è all’istituzione della fermata del Frecciargento Sibari-Bolzano nella stazione della Perla del Tirreno. La direzione di Trenitalia ha ufficializzato anche la data dell’attivazione del servizio: la fermata a Maratea del Sibari-Bolzano sarà attiva dal 13 giugno e sarà visibile sui sistemi di vendita a partire dal 6 giugno.

Alta formazione per dipendenti pubblici, Rosa: iniziato un percorso. Così l’assessore regionale all’Ambiente Rosa: “Il corso di alta formazione per i dipendenti pubblici in materia ambientale è, nella sua semplicità, un atto rivoluzionario. Sono decenni che si tenta di rafforzare la Pubblica Amministrazione ma non si è mai pensato di implementare le competenze di chi, quotidianamente, ‘porta avanti’ la Pubblica Amministrazione. La Pubblica Amministrazione va coraggiosamente rafforzata a partire dalle fondamenta: i dipendenti pubblici già in forza nelle nostre Istituzioni. E lo si deve fare attraverso la crescita delle competenze di quelle persone che concorrono al raggiungimento degli obbiettivi della Pubblica Amministrazione. È stata una precisa volontà politica, la nostra, di valorizzare il capitale umano già presente nelle nostre Istituzioni poiché siamo convinti che il primo passo per l’efficientamento della P.A. comincia dalle persone che hanno esperienza e le cui competenze rafforzate rappresentano la base per il rinnovamento delle pubbliche amministrazioni. La sentita necessità di un’azione di formazione è dimostrata dall’ampissima partecipazione al corso: ben 130 dipendenti comunali, regionali, provinciali e dei parchi lucani, hanno aderito. Era probabilmente ora che la Regione facesse qualcosa per i propri dipendenti e che aiutasse quegli enti pubblici la cui debolezza finanziaria, oramai cronica, incide sull’organizzazione del personale.

di Lucia Verrastro

Lucia Verrastro

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *