ULTIM’ORA BASILICATA

 ULTIM’ORA BASILICATA

Festa della Repubblica: il messaggio del presidente Bardi. “Questo 2 giugno viene dopo tre mesi e mezzo drammatici, scanditi dall’emergenza Coronavirus che ha messo a dura prova il sistema sanitario. Che ha provocato la scomparsa di persone a noi care, piegato l’economia nazionale, limitato fortemente per esigenze temporanee di salvaguardia del diritto alla salute, altri diritti fondamentali garantiti dalla Costituzione, come la libertà di spostamento le aggregazioni sociali, personali, familiari. La Festa della Repubblica coincide temporalmente anche con la cosiddetta “ripartenza”. E perciò deve trasmettere un segnale di fiducia. Così come hanno fatto i nostri nonni che dopo i danni della seconda guerra mondiale, hanno rimesso in piedi la Nazione ed hanno costruito il “miracolo economico”. Prendiamo questa crisi come una opportunità. E rimbocchiamoci le maniche. Tutti. Le Istituzioni, in primo luogo, ma anche l’intera società italiana. Davanti a noi una scommessa che non possiamo perdere. Specialmente qui in Basilicata. Come governo regionale siamo impegnati in queste ore ad approvare provvedimenti in grado di far decollare la nostra economia. Abbiamo un unico obiettivo: far ripartire la nostra bellissima regione, renderla sempre più attrattiva per il turismo e gli investimenti economici rispettosi della salute e dell’ambiente, dotarla di un sistema sanitario all’avanguardia, di un sistema di infrastrutture, viabilità e trasporti moderno, efficiente e sicuro”.

Bardi: pronti a sostenere la Gazzetta del Mezzogiorno. “Si deve scongiurare in ogni modo che il prossimo 8 giugno si giunga alla dichiarazione di fallimento per la Gazzetta del Mezzogiorno. Anche la Regione Basilicata, in presenza di un provvedimento normativo che lo consenta, sosterrà le azioni messe in campo dal governo nazionale, dall’amministrazione straordinaria e dalla Regione Puglia, per evitare il peggio. Siamo vicini ai giornalisti lucani nella convinzione che la Basilicata non può perdere questo importante e storico presidio di cultura e informazione. Siamo fiduciosi per l’impegno del governo e la determinazione con cui i giornalisti stanno affrontato questo brutto momento e confidiamo nel buon esito delle azioni, perché la Gazzetta del Mezzogiorno rimanga una voce libera indipendente e lucana”.

Enoturismo, assessore regionale Fanelli: stretto legame tra territorio e produzioni. Visite in cantina, mappatura delle aziende in grado di offrire proposte in termini di visite guidate e degustazioni, possibilità di organizzare la cantina come una vera e propria struttura ricettiva per ospitare “wine travellers” interessati al mondo del vino e scoprirlo in modo più lento e suggestivo. Con l’approvazione della delibera di Giunta, proposta dall’assessore regionale alle Politiche agricole e forestali, Francesco Fanelli, avente come oggetto “Disposizioni regionali per lo svolgimento dell’attività enoturistica in Basilicata da parte degli imprenditori agricoli”, la Regione, recependo la legge nazionale che regolamenta il settore dell’enoturismo, punta a potenziare questo segmento di attività extra-agricola anche in questo momento di ripartenza. Si punterà a offrire ai cultori del vino un’offerta di qualità sia in termini di accoglienza e sia di professionalità, organizzando i tour e il servizio con personale altamente specializzato. Proprio per questo, la Regione ha inteso istituire un elenco regionale degli operatori che svolgono attività enoturistica per dare all’enoturista garanzie di qualità.

Trasporti Fase 2, dichiarazione assessore regionale Merra dopo incontro in Prefettura. “L’organizzazione dei trasporti nella fase 2 del Covid risulta aver sortito ottimi effetti. La strategia messa in campo grazie alla concertazione dei giorni scorsi con i sindacati e con le parti datoriali ha portato ad una implementazione dei servizi verso i principali poli industriali della regione e in particolare l’Fca. L’implementazione dei servizi è risultata ad oggi sufficiente a soddisfare coerentemente il fabbisogno dell’utenza, rispettando i requisiti di sicurezza previsti dal dpcm”. E’ stata inoltre ufficializzata la costituzione della cabina di regia costituita da Regione, Province, Cotrab, Fal, Trenitalia e sindacati di categoria. Gli uffici trasporti della Regione e delle Province continueranno a coordinare la riprogrammazione dei servizi, anche in vista della ripresa di settembre.

Idrocarburi non metanici, assessore regionale Rosa: al lavoro per adeguare le norme. “Ferma restando l’autonoma iniziativa di legge annunciata dal gruppo consiliare del M5s per regolare i limiti delle emissioni in atmosfera degli idrocarburi non metanici, è il caso di precisare che su questa materia, in assenza di una normativa nazionale, la Regione non può intervenire con una propria legge per la fissazione dei valori limite e dei valori guida di qualità dell’aria. Ci auguriamo che il Governo e il Parlamento intervengano prontamente per colmare questa lacuna e chiedo agli esponenti del M5s in Consiglio regionale di intervenire in questo senso nei confronti del ministro dell’Ambiente Costa. In assenza di una normativa nazionale la Regione può, nell’ambito delle proprie competenze, aggiornare le norme tecniche ed i piani di tutela della qualità dell’aria con l’introduzione di specifiche matrici anche per questi inquinanti, cosa che stiamo facendo con un gruppo di lavoro appositamente istituito alcuni mesi fa”.

Il Ricoveri e prestazioni sanitarie, l’assessore regionale Leone: “Riprendere con urgenza”. Il dipartimento regionale Politiche della persona ha chiesto ufficialmente ai direttori generali delle aziende sanitarie lucane di predisporre con la massima urgenza ogni utile azione finalizzata alla ripresa di tutte le attività programmate, ricoveri e prestazioni ambulatoriali, invitandoli ad articolare le stesse anche in orario pomeridiano, festivo e prefestivo.

di Pietro Soldo

Pietro Soldo

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *