ULTIM’ORA BASILICATA

 ULTIM’ORA BASILICATA

Emergenza covid-19, aggiornamento del 23 ottobre (dati 22 ottobre). La task force regionale comunica che ieri, 22 ottobre, sono stati processati 1.434 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 112 sono risultati positivi. Le positività riscontrate riguardano: 20 residenti in Puglia e lì in isolamento diagnosticati in Basilicata, 1 residente in Veneto e lì in isolamento, 1 residente in Campania e lì in isolamento, 1 residente in Emilia Romagna e lì in isolamento, 15 di Matera, 5 di Montescaglioso, 10 di Irsina, 3 di Nova Siri, 1 di Oliveto Lucano, 2 di Roccanova, 1 di Episcopia, 13 di Potenza, 2 di Accettura, 1 residente in Lombardia in isolamento a Muro Lucano, 1 di Anzi, 5 di Avigliano, 2 di Tito, 5 di Moliterno, 1 di Bernalda, 1 di Picerno, 1 di Vaglio, 1 di Castelmezzano, 5 di Genzano, 1 di Francavilla, 3 di Palazzo, 1 di Oppido, 1 di Melfi, 1 di Lavello, 1 di Cancellara, 5 di Lauria, 1 di San Chirico Nuovo domiciliato ad Irsina. Nella giornata di ieri sono guarite 10 persone: 4 di Sant’Arcangelo, 1 di Atella, 1 di Brienza, 1 di Tramutola, 1 di Marsicovetere, 1 di Sasso di Castalda, 1 di Marsiconuovo. I lucani attualmente positivi sono 799 (721 all’ultimo aggiornamento, a cui si aggiungono 88 positività di residenti e si sottraggono 10 guarigioni di residenti) e di questi 741 si trovano in isolamento domiciliare. Sono 58 i ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane: all’ospedale San Carlo di Potenza 22 persone sono ricoverate nel reparto di Malattie infettive, 20 nel reparto di Pneumologia, 2 nel reparto di Medicina d’Urgenza, 1 nel reparto di Terapia Intensiva; all’ospedale ‘Madonna delle Grazie’ di Matera 10 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive e 3 in quello di Terapia intensiva. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 94027 tamponi, di cui 92301 sono risultati negativi.

Eventi sportivi, pubblicato chiarimento su Ordinanza 39/2020. Sul Bollettino Ufficiale Speciale della Regione Basilicata numero 93 del 22 ottobre 2020 è pubblicato un chiarimento di Fabrizio Grauso, Capo di Gabinetto del presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, in relazione all’ordinanza numero 39 del 21 ottobre 2020. Al riguardo Grauso chiarisce che la disposizione si interpreta nel senso che sono consentiti gli eventi e le competizioni riguardanti gli sport individuali e di squadra, anche delle società o delle associazioni sportive dilettantistiche di cui all’articolo 90 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, riguardanti gli sport di contatto, di interesse nazionale o regionale, purchè riconosciuti dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali. Sono escluse dal divieto, infine, le cosiddette forme “individuali” degli sport di contatto, ivi compreso l’allenamento individuale nell’ambito delle predette discipline sportive, come elencate nel decreto del Ministro dello Sport 13 ottobre 2020 (G.U. n. 253 del 13.10.2020), purchè svolte nel rispetto del distanziamento sociale e delle misure di sicurezza previste in materia.

Lanciata a Potenza dall’Acta la app “easy parking”. Presentata oggi in conferenza stampa dall’Amministratore unico dell’Acta, Camillo Naborre, la nuova applicazione “easy parking”. Una app che permetterà, scaricandola ed iscrivendosi, di parcheggiare nelle strisce blu della città senza alcun tagliandino ma semplicemente pagando online. Il servizio permetterà, se dovessimo per esempio anticipare il rientro in auto rispetto a quanto previsto, di stoppare la sosta e pagare meno dell’ora magari inizialmente programmata. Stessa cosa, se dovessimo prolungare la sosta potremmo farlo in un touch senza rischiare alcuna multa o dover correre a cercare un nuovo grattino. Ma non solo, il sindaco Guarente ha sottolineato le altre capacità di questa app che permetterà di approfondire ed avere dei dati certi sui parcheggi, sul rispetto degli stessi e sulla mobilità complessiva. Uno step importante verso la smart city che Potenza vorrebbe diventare.

Nuovi fondi ai Comuni per collettamento e depurazione acque reflue. Saranno realizzate opere necessarie e programmate da tempo ma non inserite tra gli interventi oggetto di finanziamenti comunitari per il completamento e la realizzazione di sistemi di collettamento e depurazione delle acque reflue. Grazie alla riprogrammazione delle risorse, il governo regionale ha finanziato con 4.438.400 euro i progetti presentati dai Comuni per interventi già individuati come “urgenti e indifferibili”. Al Comune di Marsicovetere sono stati assegnati 800 mila euro per gli interventi necessari alla messa in esercizio dei collettori fognari ricadenti nelle aree rurali; per la messa in esercizio dei collettori fognari ricadenti nelle aree rurali dei comuni di Tramutola, Grumento e Viggiano sono disponibili 2.369.992 euro; per il potenziamento del sistema idrico rurale in agro di Campomaggiore 288.324 euro; per fogne e acquedotti rurali in contrada Molinello del Comune di Vietri 300.000 euro; per il potenziamento del sistema idrico a servizio delle Contrade Palazzuolo, Fondone e Boschetto in agro di San Fele 243.000 euro; per la ricostruzione dell’adduzione della sorgente in località Rifreddo verso l’abitato di Anzi 200.000 euro; al Comune di Brindisi di Montagna sono stati attribuiti 237.515 euro per un intervento di riqualificazione e potenziamento della rete fognaria di acque nere, al Comune di vaglio 162.552 euro per il rifacimento della rete fognaria in via Casal Grande e in via Camillo De Mattia e, infine, al Comune di Savoia di Lucania 237.015 euro per la realizzazione della rete fognaria in contrada Perolla.

Trasporti, al via i rimborsi per i viaggiatori pendolari. Approvate le linee guida per l’attuazione delle disposizioni del decreto rilancio: entro il 31 dicembre gli aventi diritto potranno presentare alle aziende la domanda per ottenere un voucher o l’estensione temporale degli abbonamenti non utilizzati durante il lockdown.

di Lucia Verrastro

Lucia Verrastro

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *