ULTIM’ORA BASILICATA

 ULTIM’ORA BASILICATA

Emergenza covid-19, aggiornamento sui tamponi effettuati il 15 novembre in Basilicata. 836 i tamponi processati idi cui 132 risultati positivi al Covid. Di questi 127 riguardano persone residenti o domiciliate in Basilicata. I nuovi casi sono così distribuiti: 3 Puglia diagnosticati in Basilicata, 1 Monteverde, 1 Tortora, 1 Santa Lucia Piave domiciliato Paterno, 1 Avigliano, 4 Baragiano, 1 Barile, 1 Bella domiciliato Ruoti, 1 Calvello, 1 Ferrandina, 4 Genzano, 1 Lagonegro, 11 Lauria, 13 Lavello, 1 Marsico Nuovo, 1 Marsicovetere, 27 Matera, 14 Melfi 1 domiciliato Potenza, 2 Moliterno, 2 Montemilone, 3 Palazzo, 1 Paterno, 1 Policoro, 5 Pomarico, 10 Potenza, 3 Rionero, 1 Ripacandida, 5 San Costantino Albanese, 1 Satriano, 4 Tito, 6 Venosa, 1 Viggianello. Sono invece 6 le persone decedute nelle ultime 24 ore: 1 Potenza, 1 Lavello, 1 Brienza, 1 Marsico Nuovo, 1 Ferrandina, 1 Matera. I ricoverati sono 167, di cui 27 nelle Terapie intensive degli ospedali di Potenza e Matera.Guarite altre 18 persone. Sono 7 le persone decedute: 2 di Potenza, 1 di Lavello, 1 di Brienza, 1 di Marsico Nuovo, 1 di Ferrandina, 1 di Matera. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 3.906 (3.670 all’ultimo aggiornamento a cui si aggiungono 281 positività di residenti e si sottraggono 38 guarigioni di residenti e 7 decessi) e di questi 3.739 si trovano in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 127.634 tamponi, di cui 121.724 risultati negativi

Emergenza Covid 19, in Basilicata Ordinanza n.44: scuole chiuse dal 17 novembre fino al 3 dicembre. “Una decisione necessaria e indeluttabile”.

Ospedali Qatar, il governatore lucano Bardi: “Lavori ultimati entro il 10 dicembre”. “Il Qatar si era impegnato a fornire, entro giugno, l’ospedale totalmente attrezzato, ma questo non è stato possibile sia per lo scoppio della pandemia nel Paese degli Emirati sia per il successivo Ramadan. Fatto sta che solo a seguito di un intervento congiunto del Ministro della Salute, Roberto Speranza, e della Regione Basilicata, vista la sostanziale indisponibilità del Qatar a continuare l’opera, a settembre è arrivato il finanziamento che ha permesso la prosecuzione dei lavori e l’avvio delle relative gare. Le gare legate agli ospedali da campo sono state esperite, aggiudicate e i contratti di fornitura sono stati firmati. La prima fornitura, relativa ai rinforzi strutturali, viste le diverse condizioni climatiche tra il Qatar e la Basilicata, arriverà entro un paio di settimane; mentre la seconda riguarda i moduli prefabbricati bagno e verrà consegnata entro il 23 novembre. Contiamo di ultimare i lavori entro la prima decade di dicembre”.

Viabilità lucana: subito interventi per 8,5 milioni. La giunta regionale ha approvato due provvedimenti per l’utilizzo di economie rivenienti da precedenti Accordi quadro che saranno utilizzate per la messa in sicurezza ed il consolidamento di strade provinciali nei territori del potentino e del materano. Una cifra pari a circa 8,5 milioni di euro per il consolidamento e la messa in sicurezza della viabilità provinciale ad oggi interessata da fenomeni di dissesto. Ammontano a 6,5 milioni le economie riprogrammate sulle arterie del potentino, fra cui la provinciale 48 del Basso Melfese – importantissima per i collegamenti con l’area industriale di Melfi – e 2,2 milioni di euro per il materano, su cui finalmente potrà trovare risposta la comunità di Craco da troppo tempo isolata. Nello specifico, per quanto riguarda il territorio provinciale di Potenza si interverrà su Sp 13 “Campomaggiore-Pietrapertosa” (1, 5 milioni di euro), Sp 2 “Campana” (1 milione di euro), Sp 48 del Basso Melfese (1 milione e 244 mila euro); Sp 16 “Marsicana” primo tronco (800 mila euro); Sp ex Ss 168 “di Venosa” (800 mila euro); Sp 109 “Piano Regio” (400 mila euro); Sp 21 delle Murge (600 mila euro); Sp 44 “di Parrutta” (70 mila euro). Circa 2 milioni e 200 mila euro saranno messi a disposizione del materano: tra gli interventi più attesi ed importanti, quello per il rifacimento del ponte di Craco – per un importo di oltre 1 milione di euro circa – che contribuirà a far uscire una vasta area da una condizione di isolamento.

Odori sulfurei, Arpab posiziona impianto mobile a Stigliano. Sonocominciati i controlli sui territori della Concessione Tempa Rossa, L’Arpab ha installato una postazione mobile a Stigliano per monitorare la presenza di emissioni nell’aria, in particolare di idrocarburi non metanici, che potrebbero essere la causa dei cattivi odori percepiti dai cittadini dei territori ricompresi nella concessione Tempa Rossa.E’ una prima risposta alle segnalazioni inviate al Dipartimento Ambiente dai Comuni di Stigliano, Accettura e Oliveto Lucano.

di Lucia Verrastro

Redazione

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *