ULTIM’ORA BASILICATA

 ULTIM’ORA BASILICATA

Emergenza covid-19, aggiornamento del 18 dicembre (dati 17 dicembre). La task force regionale comunica ieri sono stati processati 1.322 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 87 (e fra questi 73 residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività lucaneriscontrate riguardano: 3 persone residenti ad Avigliano, 2 a Brienza, 1 a Francavilla in Sinni, 2 a Genzano di Lucania, 1 a Lagonegro, 2 a Latronico, 2 a Lauria, 2 a Lavello, 5 a Marsicovetere, 5 a Matera, 6 a Melfi, 2 a Miglionico, 3 a Muro Lucano, 2 a Nemoli, 2 a Nova Siri, 2 a Palazzo San Gervasio, 2 a Paterno, 1 a Pietragalla, 4 a Pomarico, 8 a Potenza, 1 a Roccanova, 1 a Ruoti, 2 a Salandra, 1 a Sant’Angelo Le Fratte, 1 a Sant’Arcangelo, 2 Sarconi, 1 a Scanzano Jonico, 2 a Stigliano, 1 a Tito, 2 a Tramutola e 2 a Venosa. Nella stessa giornata è deceduta 1 persona residente a Matera e sono state registrate 108 guarigioni di residenti. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.855 di cui 5.746 in isolamento domiciliare. Sono 3.563 le persone guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 214 quelle decedute. Sono 109 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 36 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 5 in Terapia intensiva, 24 in Pneumologia e 10 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 19 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 5 in Terapia intensiva e 10 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 172.516 tamponi, di cui 160.536 risultati negativi.

Avviso pubblico recupero e distribuzione eccedenze alimentari: primi contributi erogati. Il primo aiuto arriva dalla Regione. In applicazione dell’Avviso Pubblico “Manifestazione di interesse Sistema regionale di recupero e distribuzione eccedenze alimentari e non”, sono state liquidate a titolo di anticipazione il 50% delle risorse finanziarie assegnate a due delle quattro associazioni ammesse ai contributi. Nello specifico al Progetto Magazzini Sociali Solidarietà Circolare – Soggetto Capofila IO POTENTINO ONLUS, € 110.563,58 e al Progetto denominato “Cibus – Cibo Recuperato Valore per La Comunità” – Soggetto Capofila CARITAS DIOCESANA MATERA-IRSINA, € 58.650,00. Altri due progetti sono in fase di attuazione: “Four F- Food For Future Family” – soggetto capofila Cestrim per il Vulture-Alto Bradano e “Aggiungi un posto a tavola”, soggetto capofila Diocesi Tursi-Lagonegro per i Comuni rientranti nella Diocesi. Il finanziamento complessivo dei quattro progetti è di circa 569 mila euro a cui si aggiungono 300 mila euro per sostenere le azioni della Caritas Regionale e di altre organizzazioni assistenziali impegnate nella distribuzione di pasti, medicinali, di assistenza alle persone in difficoltà economica e agli anziani soli, nella fase di emergenza Covid-19. 

Mappatura aree contaminate da amianto: presto il catasto. Sarà realizzato dal Cnr-Imaa dopo la firma di una convenzione con la Regione. Si potranno perimetrare le zone dove la fibra minerale è presente in natura. Si realizzerà così il “Catasto delle naturali occorrenze di amianto” e si potrà valutare la contaminazione del particolato atmosferico correlata al rilascio dei materiali contenenti la fibra minerale dagli affioramenti e dai depositi naturali, scongiurando così l’insorgenza di situazioni di pericolo di cui siamo inconsapevoli.

Vertenza ex Auchan, ora al tavolo nazionale. Si sposta sul tavolo di crisi nazionale la vertenza dei 130 lavoratori della logistica e trasporti ex Auchan di San Nicola di Melfi. E’ quanto è emerso nel corso di una riunione convocata e presieduta dall’assessore regionale alle Attività produttive, Francesco Cupparo, con le organizzazioni sindacali di categoria Cgil, Cisl e Uil, e delle rsa.

Por Fesr 2014-2020, ieri il Comitato di sorveglianza.Bardi: “Buona performance di spesa. Con la riprogrammazione dei fondi strutturali fronteggiataemergenza sanitaria e sociale”. Il Po Fesr 2014-2020 ha perseguito fin da novembre gli obiettivi di spesa previsti per la fine del 2020 scongiurando la perdita di risorse. Il programma ad oggi fa registrare un avanzamento percentuale della spesa pari a circa il 52 per cento (288,7 milioni di euro). Con la riprogrammazione dei fondi strutturali la Basilicata ha potuto utilizzare le risorse a disposizione in funzione anticrisi, sia per fronteggiare l’emergenza sanitaria, sia per venire incontro alle esigenze di imprese e cittadini.

Lancio del concorso “Oltre il Ghetto. Storie di libertà” indetto nell’ambito del progetto Su.Pr.Eme. Italia finanziato nell’ambito dei fondi AMIF Emergency Funds (AP2019) della Commissione Europea DG Migration and Home Affairs.  Il progetto Su.Pr.Eme è implementato da un partenariato guidato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali coadiuvato dalla Regione Puglia (Coordinating Partner) insieme alle Regioni Basilicata, Calabria, Campania e Sicilia e l’Ispettorato Nazionale del Lavoro, l‘OIM e Nova consorzio nazionale per l’innovazione sociale. Per partecipare al concorso, rivolto alle organizzazioni del privato sociale e alle istituzioni, c’è tempo fino al 15 gennaio 2021. Per informazioni sul progetto: http://www.integrazionemigranti.gov.it/Progetti-e-azioni/Pagine/SuPreMe-Italia.aspx Per informazioni sul concorso: oltreilghetto@supremeitalia.org

di Lucia Verrastro

Lucia Verrastro

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *