ULTIM’ORA BASILICATA

 ULTIM’ORA BASILICATA

Emergenza covid-19, aggiornamento del 31 dicembre. La task force regionale comunica che ieri, 30 dicembre, sono stati processati 1.354 tamponi, di cui 155 (e fra questi 145 residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività lucane riscontrate riguardano: 8 di Avigliano di cui 1 in isolamento a Pietragalla, 13 di Baragiano, 2 di Bella, 1 di Bernalda, 6 di Brienza, 1 di Ferrandina, 3 di Lagonegro, 3 di Lauria, 10 di Lavello, 2 di Maratea, 1 di Marsico Nuovo, 1 di Marsicovetere, 8 di Matera, 1 di Melfi, 2 di Miglionico, 1 di Moliterno in isolamento in Toscana, 3 di Montalbano Jonico, 6 di Muro Lucano, 1 di Nova Siri, 6 di Oppido Lucano, 10 di Picerno, 7 di Pignola, 3 di Pisticci, 2 di Policoro, 1 di Pomarico, 20 di Potenza, 2 di Rotondella, 4 di Scanzano Jonico, 2 di Spinoso, 5 di Stigliano di cui 1 in isolamento in Lombardia, 1 di Terranova del Pollino, 3 di Tito, 1 di Vaglio di Basilicata, 3 di Venosa, 2 di Vietri di Potenza. Nella stessa giornata risultano guarite 90 persone. Ieri, inoltre, è deceduta 1 persona residente a Ruoti. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.861. Sono 4.390 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 249 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 93: a Potenza 36 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 1 in Terapia intensiva, 27 in Pneumologia e 7 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 9 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 4 in Terapia intensiva e 9 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 184.291 tamponi, di cui 171.304 risultati negativi, e sono state testate 117.865 persone.

Gara trasporti, pubblicata relazione consultazione pubblica. Entro il 15 gennaio potranno essere presentate eventuali osservazioni. Sul sito istituzionale della Regione Basilicata è stata pubblicata l’intera documentazione relativa alla consultazione pubblica online che si è tenuta il 21 dicembre scorso nell’ambito delle procedure per l’affidamento dei servizi di trasporto pubblico.

DDL Giunta istituisce API-BAS SPA. Si realizza così uno degli strumenti fondamentali per programmare le nuove politiche industriali indicate dal Presidente Bardi. Un disegno di legge che prevede la costituzione della società Aree Produttive Industriali Basilicata spa (API-Bas spa), con capitale sociale di 5 milioni di euro detenuto interamente dalla Regione. Con l’entrata in vigore della legge il Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza è posto in liquidazione ed entro i successivi 30 giorni la Giunta nominerà il liquidatore che subentrerà in tutti gli organi ordinari e straordinari del Consorzio. Al termine della procedura di liquidazione il Consorzio sarà sciolto.

Milleproroghe, assessore Cupparo: “superiamo l’ostacolo per trattativa Eni”. “La scelta del Governo di stralciare dal decreto Milleproroghe la norma che stoppava nuovi permessi di ricerca e nuove concessioni petrolifere dovrebbe consentire di superare l’ostacolo principale nella trattativa sul rinnovo delle concessioni petrolifere dell’Eni in Val d’Agri che è atteso da troppo tempo”. E’ il commento dell’assessore alle Attività Produttive Francesco Cupparo, sottolineando l’iniziativa incalzante del Presidente Bardi in questa direzione e in ultimo le lettere inviate al premier Conte e ai ministri Patuanelli e Boccia, perché “il rinnovo delle concessioni petrolifere dell’Eni in Val d’Agri non è più rinviabile non solo per la nostra regione ma per il fabbisogno energetico dell’intero Paese e per le pesanti ricadute sull’economia, l’occupazione, l’imprenditoria della Basilicata”.

Psr Basilicata 2014-2020: conseguito l’obiettivo di spesa annuale. E’ stato garantito il raggiungimento del target previsto con una percentuale di avanzamento, rispetto all’impegno di spesa per anno, pari al 102%. Con una spesa complessiva di circa 92,2 milioni di euro, la Basilicata ha infatti raggiunto ufficialmente l’obiettivo di spesa per l’anno 2020, superando la soglia del cosiddetto disimpegno automatico delle risorse del Programma di sviluppo rurale 2014/2020.

Giunta regionale approva DDL su emissioni odorigene. In assenza di una legislazione nazionale che stabilisce limiti e valori soglia, la Regione Basilicata si dota di uno strumento normativo per contenere l’impatto ambientale delle attività industriali connesso agli odori molesti. La Giunta regionale ha approvato infatti un disegno di legge che ne regola le emissioni dal titolo: “Norme per la prevenzione e la limitazione delle emissioni odorigene”.

di Lucia Verrastro

Lucia Verrastro

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *