ULTIM’ORA BASILICATA

 ULTIM’ORA BASILICATA

Emergenza covid-19, aggiornamento del 16 marzo (dati 15 marzo). La task force regionale comunica che sono stati processati 1.833 tamponi di cui 172 (e fra questi 166 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Le positività lucane riguardano: 1 persona residente ad Atella, 7 ad Avigliano, 1 a Balvano, 3 a Barile, 1 a Chiaromonte, 1 a Episcopia, 4 a Ferrandina, 3 a Filiano, 4 a Forenza, 12 a Francavilla, 2 a Grassano, 4 a Lauria, 3 a Lavello, 14 a Matera, 12 a Melfi, 7 a Montescaglioso, 1 a Nova Siri, 3 a Oppido, 1 a Pescopagano, 1 a Picerno, 1 a Pietragalla, 3 a Pisticci, 12 a Policoro, 20 a Potenza, 2 a Rapolla, 7 a Rionero, 1 a Rotonda, 5 a San Costantino Albanese, 1 a San Fele, 9 a Sant’Angelo Le Fratte, 2 a Satriano di Lucania, 6 a Senise, 6 a Teana, 3 a Tito, 1 a Tolve e 1 a Viggiano. Nella stessa giornata risultano decedute 6 persone (2 residenti ad Avigliano, 1 a Francavilla, 1 a Irsina, 1 a Pomarico e 1 a Potenza) e sono state registrate 128 guarigioni di residenti in Basilicata. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 3.930, di cui 3.751 in isolamento domiciliare. Sono 12.917 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 380 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 179: a Potenza 34 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 33 in Pneumologia, 16 in Medicina d’urgenza, 17 nel reparto di Medicina interna Covid e 7 in Terapia intensiva dell’ospedale San Carlo; a Matera 39 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 21 in Pneumologia, 3 nel reparto di Medicina interna Covid e 9 in Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 262.579 tamponi molecolari, di cui 242.484 sono risultati negativi, e sono state testate 159.562 persone.

Bardi su nomina liquidatore Asi Pz: privilegiata la competenza. “Con la nomina a Commissario liquidatore del Consorzio ASI di Potenza nella persona del dr. Giuseppe Fasana, ho voluto, insieme alla Giunta Regionale, dare un chiaro segnale di riforma dell’ente con una scelta che privilegia esclusivamente il principio della competenza. In alcun modo avrei voluto che aleggiasse sul Commissario una qualunque ombra, data la complessità dell’incarico. 

Tempa Rossa, primo incontro su studio di affidabilità. Si è svolto questa mattina, presso il Dipartimento regionale all’Ambiente, il primo incontro con la Total, per discutere ed approfondire gli obiettivi di uno studio di affidabilità, redatto da esperti del settore, che indicherà gli interventi da effettuare durante la “fermata generale” di Tempa Rossa. 

Reddito minimo inserimento: verso proroga e azione accompagnamento fuoriuscita. Assessore Cupparo: “L’impegno della Giunta regionale sul presente e ancor più sul futuro dei beneficiari del Reddito minimo di inserimento è improntato sulla massima attenzione specie in questa fase di emergenza pandemica e di difficoltà socio-economica per settori della nostra società. Gli Uffici del Dipartimento stanno lavorando per mettere a punto un’azione di accompagnamento alla fuoriuscita del Programma RMI, che resta l’obiettivo centrale, ed hanno predisposto lo strumento necessario ad una proroga per ulteriori tre mesi,

Basilicata, chiuse le scuole fino al 27 marzo, tranne infanzia. Solo 4 Comuni restano in zona rossa. La misura, condivisa dall’unità di crisi, si innesta in un cronoprogramma della campagna vaccinale che prevede la vaccinazione di tutto il personale scolastico entro Pasqua. In accordo con i Sindaci, è stata predisposta la zona rossa per i Comuni di Francavilla in Sinni, Latronico, Montescaglioso e Senise fino a domenica 21 Marzo. Di concerto con i Sindaci, sono invece sotto stretta osservazione i Comuni di Grottole, Moliterno, Stigliano, Tursi e Rionero in Vulture.

Sostegno alle attività produttive ferme da circa un anno: definito un nuovo avviso pubblico. L’obiettivo prioritario è sostenere ogni tipo di impresa micro, piccola, media, individuale e familiare che opera in quei settori che, ormai, da un anno sono stati stoppati dall’impatto della pandemia e che rischiano seriamente di chiudere del tutto. Il Dipartimento Attività Produttive ha definito una nuova misura straordinaria, con un fondo complessivo di 4 milioni di euro, di sostegno finanziario forfettario finalizzata a sostenere le imprese operanti nei settori più duramente colpiti dalle restrizioni imposte per il contenimento del contagio da Covid-19 per i quali si sono prolungate durante tutto l’arco dell’anno le interruzioni delle attività.

Psr 2014-2020, si è riunito il tavolo di partenariato. Si è tenuto in streaming il secondo incontro del tavolo di Partenariato (PSR 2014-2020) con l’obiettivo di definire le strategie e le attività della programmazione comunitaria relativa al periodo di transizione  Feasr 2021-2022, e di condividerne le linee con gli attori istituzionali e sociali del sistema agricolo.

di Lucia Verrastro

Lucia Verrastro

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *